Critica del testo


Gran-Bretagna

Cos’è la critica del testo?

E’ l’affascinante materia che si occupa di rintracciare il testo originale dei libri tramandati e diffusi mediante copie manoscritte prima dell’invenzione della stampa.

Perché riguarda anche la Bibbia?

  1. Perché gli autografi di tutti i libri biblici sono andati perduti. 
  2. Perché anche la Bibbia venne preservata, fino all’invenzione della stampa, mediante copie manoscritte.
  3. Perché la copiatura porta inevitabilmente con sé come conseguenza l’introduzione di errori nel testo tramandato.

Perché studiare la critica del testo biblico?

E’ un fatto che oltre il 90 per cento del testo biblico sia comune in tutti i moltissimi manoscritti a disposizione degli studiosi per la ricostruzione in particolare del Nuovo Testamento. Per quest’ultimo io sono convinto, che lo stato attuale delle conoscenze ci permette di poter affermare che le ricostruzioni critiche del testo Maggioritario ci offrono un testo originale praticamente corrispondente a quello originale. Gli studi che seguono tendono fondamentalmente a dimostrare questo fatto. 

Matteo 28:19 – Autentico!

Il Codice Vaticano e la chiusa del Vangelo di Marco

WESTCOTT & HORT e la caduta del Textus Receptus

Efesini 4:6 – Il problema testuale

CRITICA DEL TESTO EXTRABIBLICA E BIBLICA Considerazioni e confronti

 

L’edizione in inglese edita da Infinity Books è a colori e non è una traduzione della versione italiana, anche perché è stata scritta prima.

Quella in bianco e nero è autopubblicata

 

Questa è la ristampa del TEXTUS RECEPTUS particolarmente prestigiosa. Si tratta di una copia anastatica di un originale del 1860, un’edizione curata da F. Scrivener. E’ il testo tradotto dalla Diodati, dalla King James Version, dalla Nuova Diodati.

Clicca sull’immagine per acquistarlo su Amazon

 

 

 

The Christian Counter