riflessioni

Mi sono ritrovato quasi per caso a mettere per iscritto delle riflessioni. Ovviamente sono basate sull’insegnamento della Bibbia, ma non essendo degli studi biblici la mia opinione è più presente. Il loro pregio è di essere piuttosto brevi e di facile lettura e sembra che molti le apprezzino proprio per questo. Le propongo qui singolarmente, ma dal 2015 sono raccolte in un libro. 
amare, condividere e dare
liberi, amici e collaboratori di Dio
Salmo 1
Due fratelli, due strade diverse
Perché i comandamenti
I due traditori 
L‘arca sull’asciutto  
Che volete che io vi faccia? 
Dio o Mammona?

Perché i vangeli sono stati scritti così? 

Destino ed ineluttabilità degli eventi 

Attenti a non dare i numeri 

Pasqua 2016, una riflessione

 

Il senso della vita copertina

Leggi o scarica il libro in formato pdf cliccando qui

oppure acquistalo con copertina flessibile su Amazon clicca qui per vedere il libro

PREFAZIONE al libro

di Viviana Re Fraschini

Non capita tutti i giorni di ritrovarsi profondamente nei pensieri di un’altra persona. Non capita tutti i giorni di sperimentare affinità in Cristo. Non capita tutti i giorni di vivere la fratellanza. Ma quando succede, ecco che hai il privilegio di poter assistere a uno scintillio dello Spirito di Dio. Beh, io non ho mai conosciuto Giuseppe Guarino di persona, ma con lui ho visto questo scintillio. Quando mi ha chiesto di scrivere la prefazione di questo libro, non nego di aver avuto un tuffo al cuore, è stata una vera sorpresa. Ma ora eccomi qui, emozionata, a digitare sulla mia fedele tastiera e a cercare di esprimere il mio pensiero su questa opera.
Che dire? In queste pagine a me è sembrato di fare un viaggio nell’animo umano. In fondo, anche se spesso le si reprime dentro di sé, forse perché stanchi di non trovare risposte soddisfacenti, o forse perché assorbiti dai tanti impegni quotidiani, chi non si è posto almeno una volta, domande di questo tipo: “Perché siamo qui?” “Chi sono io?” “Esiste un Dio?” “Cosa accade dopo la morte?” Come dice Giuseppe: “La ricerca del senso della nostra esistenza e di quella dell’universo che ci circonda è innata in ogni uomo.” È forse un caso che nonostante siamo esseri “finiti”, limitati dallo spazio e dal tempo, concepiamo così bene l’infinito? Io penso di no, e c’è un passo, in uno dei miei libri preferiti della Bibbia, che lo conferma: “Dio ha fatto ogni cosa bella al suo tempo: egli ha perfino messo nei loro cuori il pensiero dell’eternità, sebbene l’uomo non possa comprendere dal principio alla fine l’opera che Dio ha fatta” (Ecclesiaste 3:11). Provate a pensarci… non è forse questo “pensiero dell’eternità” a spingerci a riflettere, a spingerci a ricercare Qualcosa di più grande di noi?
A “qualche riga da voi” troverete riflessioni scritte da una persona che come te e come me, si è posto le stesse domande e che ha trovato delle risposte. Ciò ha comportato molto impegno, ricerche e molta dedizione al suo lavoro di studioso. La cosa che colpisce è la semplicità con cui vengono esposti concetti molto complessi, ed è anche per questo che è un piacere farsi trasportare, quasi come se fosse un “dialogo” a tu per tu con il lettore.
Mi sono chiesta: è possibile assistere a dei miracoli anche al giorno d’oggi? Io, penso di sì. Tra questi c’è quello di ricevere incoraggiamento e spunti di riflessione proprio al momento giusto. A me è successo e, anche se potresti non rispecchiarti in ogni pensiero dell’autore, spero succeda anche a te che stai leggendo. Sarà come rendersi conto che in fondo, lo spirito che è dentro di noi è in grado di oltrepassare delle pagine scritte, un monitor e perché no, perfino lo spazio e il tempo.

Che il Signore possa benedire le riflessioni di ognuno di noi. Che il Signore possa benedire le nostre vite.

“Ma non lo sapete? Non l’avete sentito? Non vi è stato annunciato fin dal principio? Non avete riflettuto sulla fondazione della terra?”
(Isaia 40:21)

The Christian Counter