corso di inglese

Molti lamentano la loro scarsa conoscenza della lingua inglese. In questo gli italiani siamo cronici. In concreto, però, pochi prendono seriamente la cosa e studiano questa lingua – oggi fondamentale – con l’impegno e la costanza che richiede. Sono convinto che buona parte dei metodi di studio sia più che efficace e portano a risultati concreti, a patto che SI STUDI.

Ho creato un semplice corso di inglese che ho pubblicato in formato libro. Lo puoi acquistare su Amazon seguendo il link.

186 pagine

17 x 24

L’INGLESE IN TASCA, corso di inglese teorico-pratico, di Giuseppe Guarino

Corso di inglese in 24 lezioni. Volume 1. Durata 12 mesi.Il corso è strutturato, in questo primo volume, in 24 lezioni, due per ogni mese dell’anno che ho immaginato come suo naturale periodo di durata. Vi sono diversi intermezzi. Gli intermezzi trattano uno specifico argomento, nella maniera più completa possibile (ma senza esagerare, per non mettere in difficoltà lo studente). Si possono teoricamente anche saltare e studiare alla fine, o consultare indipendentemente per approfondire gli argomenti che trattano.

libro: www.amazon.it/dp/1547188855

ebook: www.amazon.com/dp/B075TKLZ1F

133 pagine

13,34 x 20,32

I VERBI IN INGLESE, di Giuseppe Guarino

Mi hanno rimproverato che il mio corso di inglese fosse troppo semplice. L’ho presa male ed ho scritto questa monografia sui verbi inglesi, che è uno dei libri che mi sono divertito di più a scrivere.

Ho sempre considerato i verbi inglesi facili, troppo semplici. E per questa loro caratteristica non riconoscevo loro la stessa dignità che invece attribuivo ai verbi in lingua italiana – la mia seconda lingua: la prima è il dialetto siciliano.Questa discussione nasce da un serio e ponderato ripensamento ed è quasi una maniera per scusarmi per l’abbaglio preso. Scrivendo dei verbi in inglese rileggerò la loro semplicità alla luce di ciò che realmente conta: la loro efficacia e funzionalità. Siete davanti ad un atto liberatorio: dopo anni di soccombenza intellettuale e culturale, mi emancipo e quasi arrendo all’evidenza dei fatti e cioè che, nonostante la loro seducente complessità che odora di pura trascendenza, i verbi italiani non sono capaci di estrinsecare la loro funzione primaria – esprimere il “quando” – con altrettanto successo rispetto ai loro cugini di terzo grado inglesi. In questo libro cercherò di trasmettere al lettore quel senso della bellezza dei verbi inglesi che mi sento solo adesso, libero finalmente, di avere scoperto.

Mi piace tantissimo la recensione 5 stelle che ha avuto da un acquirente e la riporto: ” aneta malczak: Questo libro non ha deluso le mie aspettative…. l’ho comprato soprattutto perché avevo necessità di leggere qualcosa di scorrevole e che mi aiutasse a rimettere in ordine i pochi ricordi di lingua inglese che mi sono rimasti dalle, lontane ormai, scuole medie…. l’autore ha utilizzato un linguaggio semplice ma non per questo poco stimolante e coinvolgente. E’ una perfetta parte integrante di un classico libro di grammatica.

libro: www.amazon.it/dp/154696276X

ebook: www.amazon.com/dp/B07DKW7N7J

Questo libro è stato pubblicato da Infinity Books. Si tratta dello stesso identico libro, sebbene il titolo e la copertina siano leggermente diversi.

 

I VERBI INGLESI, una scanzonata monografia, di Giuseppe Guarino

I verbi in inglese sono molto belli, semplici ed efficaci. Vengono descritti in questo libro nella maniera più rilassata e divertita possibile. Vengono lodati e messi a raffronto con i loro cugini cattivi italiani.Giuseppe Guarino si diverte a studiare e scrivere in inglese. Vuole condividere con il pubblico questa sua passione – come sempre, senza pretese, ma per il semplice piacere di farlo.

libro: www.amazon.it/dp/1092931848

ebook: www.amazon.com/dp/B07QKF38QF

Ho scritto un libro in un inglese piuttosto semplice. E’ un modo per approfondire la lingua, leggere un libro, conoscere meglio Malta, nazione di lingua inglese.

ONE WEEK IN MALTA, Memories and Thoughts, di Giuseppe Guarino – edizione a colori.

From 17th to 23rd October, 2018, I was in Malta alone, without my computer. All I could do was go out, buy a notebook, a pen and began to write. This is the result: a diary of those days, a tribute to this wonderful island, a collection of memories, pictures and thoughts.

libro: www.amazon.com/dp/1092320857